Chiaramonte Gulfi

“Il balcone di Sicilia”, così viene definito Chiaramonte Gulfi, un grazioso paesino posto in una posizione panoramica, dalla quale lo sguardo si proietta verso la valle dell’Ippari, da ogni balcone e terrazzo della città, dominando uno dei panorami più ampi della Sicilia, oltre una bella fetta di mare d’Africa.
Molto interessanti e depositarie di antiche storie e leggende sono le bellissime chiese di questo paesino; in piazza Duomo potrete visitare la “Chiesa Madre S.Maria La Nova”, in stile gotico; in direzione nord, a circa 3 km di distanza, trovate il “Santuario di Gulfi”, unico edificio rimasto dell’originario centro, dove si venera la Madonna di Gulfi e ancor prima di entrare in paese, venendo da Ragusa, il suggestivo “Santuario della Madonna delle Grazie”, circondato da un’invitante pineta.
Chiaramonte ha dato il proprio contributo all’archeologia con le scoperte di alcune stazioni preistoriche del neolitico dove sono stati rinvenuti scheletri e ceramiche con ornamentazioni e graffiti dell’etá dei metalli (II millennio a.C.). Molto importante è il sito archeologico dell’abitato di “Scornavacche” dal quale sono venuti alla luce molti reperti di inestimabile valore che trovate esposti nel Museo Archeologico lbleo di Ragusa.



Giarratana

Monterosso Almo