Monterosso Almo

Posto su un rilievo collinare del quale segue le linee sinuose, Monterosso Almo è il Comune più settentrionale della provincia ragusana.
L’economia prettamente agricola ne fa un centro assai rinomato per alcuni prodotti, fra i quali le ciliegie e i latticini, particolarmente la ricotta, alla quale è annualmente dedicata una sagra.
Sorge a 691 metri dal livello del mare e nel suo territorio si estendono numerosi boschi; veramente suggestivi sono il parco di Calaforno e quello di Canalazzi. Quest’ultimo è attraversato dal fiume Amerillo che in passato alimentava numerosi mulini, la cui presenza oggi da il nome alla valle, detta, appunto, “Dei Mulini”; qui potrete visitare una suggestiva masseria fortificata, unica nel suo genere, con feritoie ed alte mura. Questa ricchezza idrica ha creato nel tempo un piccolo eden verde, fatto di grandi platani e betulle, ed un sottobosco in cui ancora oggi sopravvivono specie animali scomparse altrove.
Dal punto di vista artistico, particolarmente pregevole è la “Chiesa Madre”, monumento nazionale in quanto racchiude alcuni tesori anteriori al 1200. Potrete ammirare anche le splendide tele sul “Battesimo di Costantino”, la grande Pala di San Lorenzo, la “Madonna del Carmelo” dallo stile caravaggesco, le acquasantiere nella pietra locale del 1400 e le due maestose statue di S. Antonio e S.Mauro.
Nella località “Grotte dei Santi” gli archeologi hanno scoperto delle grotte con degli affreschi in stile paleocristiano, utilizzate prima come catacombe ed in seguito come abitazioni.



Chiaramonte Gulfi

Prodotti Tipici Ragusani